TRANSVERTER PER I 10 GHZ LOW COST

Lo scopo di questo lavoro è la costruzione di un transverter per i 10 Ghz seguendo il principio dell’autocostruzione che oltre a rendere divertente la costruzione medesima permette anche di risparmiare rispetto all’acquisto dell’apparecchio già pronto.

Per questo motivo ho usato schedine surplus siglate SU-02 dal prezzo molto conveniente ( meno di 4 euro l’una ) che mi risultano ancora disponibili da rf-microwave.

Quello che segue è il link che ho seguito per la costruzione del pll con ADF4351 pilotato da un arduino uno :

http://f6kbf.free.fr/html/ADF4351%20and%20Arduino_Fr_Gb.htm

Sconsiglio di prendere l’integrato già collegato con il processore e l’LNB perché non permette l’uso di un riferimento esterno e conseguentemente risulta poco stabile in frequenza.

Per rendere più comprensibile l’autocostruzione ho preferito usare dei filmati che rendono più semplice comprendere la costruzione dei singoli stadi. Purtroppo i filmati sono piuttosto lunghi per cui li ho suddivisi in diverse parti. Attualmente sono visibili solo le prime due parti, le parti restanti sono ancora “ working in progress”.

Chiedo scusa se sono un po’ noiosi in certi passaggi ed anche un po’ ripetitivi , ma ho cercato di mettere tutto quello che pensavo fosse utile alla costruzione.

Le caratteristiche salienti del progetto sono:

1) Trasmettitore (PLL) e ricevitore (LNB) stabilizzati a 25 Mhz con GPSDO

2) Antenna per i 10 Ghz ( feed) sia per ricezione e trasmissione ottenuta modificando un LNB per uso TV satellitare. La commutazione rx-tx è affidata ad un relè adatto a queste frequenze.

3) L’uscita del LNB entra in una chiavetta SDR . Il segnale è portato in stazione tramite cavo USB da 20 metri autoalimentato. In questo modo si annullano le perdite del segnale in ricezione.

4) Il segnale IF a 145 Mhz arriva all’antenna con un normale RG58 , non serve un cavo a bassa perdita visto che serve solo 0dbm per pilotare il mixer ( il segnale a 145 Mhz deve essere opportunamente attenuato). Il segnale a 145 Mhz commuta il relè che alimenta rx e tx ed il relè coassiale del feed.

5) Ai mercatini o tramite internet è possibile trovare finali da diversi watt per i 10 Ghz a volte a prezzi d’occasione. ( io ne ho trovato uno da 4 watt).

Inizio con i filmati… ne seguiranno altri per gli stadi successivi.

LOG DETECTOR CONTROLLER 1Mhz-10Ghz

Da qualche tempo ho iniziato a fare degli esperimenti di trasmissione e ricezione sulla gamma dei 10 Ghz.

Ho avuto bisogno di uno strumento di misura su questa frequenza  , senza però spendere una cifra esorbitante per l’acquisto di un bolometro. Per un uso amatoriale credo che la soluzione che presento in questo articolo può essere un valido compromesso .

Lo strumento di misura si basa su un piccolo circuito integrato della Analogic Devices : LOG DETECTOR CONTROLLER AD8317 che si può trovare già montato e funzionante sia su Ebay che su Amazon per pochi euro. Questo strumento può leggere frequenze da 1 Mhz fino a 10 Ghz  con potenze da -55 dbm a 0 dbm.

L’uscita logaritmica varia da 1,6 Volts ( assenza di segnale) a 0,5 Volts ( 0 dbm) . Abbinato ad un Arduino si può leggere direttamente la potenza in dbm e mw , io preferisco leggere la tensione con un voltmetro elettronico ed estrapolare la potenza sui numerosi grafici presenti sul datasheet.

 In gamma 10 Ghz estensione di potenza è limitata da -30dbm fino a 0dbm ed ha un range di errore di +-3db.

Naturalmente il circuito deve essere preceduto da attenuatori adatti per la frequenza che si vuole misurare . In questo modo è possibile misurare potenze anche di diversi watts.

PCB CON POSITIV20 E FOTOINCISIONE

Descrivo la costruzione di un PCB di precisione per circuiti shf. La procedura è utilizzabile per ogni tipo di circuito stampato avendo a disposizione un master su carta trasparente.

Miglioramento nello spettro di emissione del trasmettitore HF collegato al ricevitore SDR Convolution per le bande superiori a 7 Mhz

Circa due mesi fa ho presentato in questo sito il transceiver HF SDR Standalone basato sul ricevitore Convolution con processore Teensy 4.1.

Il trasmettitore , a singola conversione , ottiene la frequenza sottraendo all’oscillatore CLK0 del Si5351 i 9 Mhz SSB (  ricordo che la miscelazione in sottrazione comporta l’inversione della banda laterale ). Le due frequenze di miscelazione che fanno uso di un mixer ad anello bilanciato tipo SBL1  vengono a loro volta attenuate ( 35 db LO RF, 30 db  LO IF con una perdita di conversione di 5,6 db ) . A differenza di schemi classici che fanno uso di circuiti accordati con una banda passante molto stretta io ho fatto uso di due circuiti passa basso che lavorano in serie tipo Chebyshev a 5 elementi presi da ARRL HANDBOOK 1993 come si vede dal seguente schema a blocchi.

Mi sono accorto che il segnale trasmittente era sufficientemente pulito sulle bande basse ( 160 e 80 metri) ma dai 40 metri in giù non riuscivo ad azzerare il ros facendo uso di antenne risonanti( dipolo) . Un esame all’analizzatore di spettro ha evidenziato  la presenza insieme al segnale utile trasmittente di un segnale a  9 Mhz che i filtri passa-basso sulle bande 40-20-15-10 metri non riuscivano a togliere.

Ho risolto il problema inserendo un semplicissimo filtro notch accordato a 9 Mhz subito dopo il filtro SBL1 .

Lo schema del filtro notch è il seguente:

L’accordo viene fatto attraverso il nucleo presente sulla bobina.

AUTOMATIC ANTENNA TURNER 1,5 KW N7DDC-EU2AV H.MADE IK6BLO

Descrivo la mia ultima realizzazione. So che molti radioamatori storceranno il naso pensando che un accordatore di antenna sia poco utile . Io credo invece che è uno strumento indispensabile in una stazione di radioamatore soprattutto se si usa un amplificatore lineare di alta potenza a stato solido .

Nel seguente filmato descrivo dettagliatamente la costruzione di questo apparecchio.

Filtro Chebyshev 5 elementi passa basso

Il seguente video descrive la progettazione ed il controllo di un filtro passa basso senza fare uso di strumentazione sofisticata. Tali filtri sono stati più volte da me utilizzatì sia per l’ingresso si ricevitori che per trasmettitori per l’eliminazione delle frequenze armoniche.